Distretto militare di Benevento

Prima sede del Distretto militare di Benevento - Convento S. FrancescoIl Distretto militare, in quanto articolazione periferica dell’esercito, provvede alle operazioni di reclutamento attraverso il servizio militare obbligatorio di leva, che, introdotto nel 1854, viene progressivamente esteso a tutto il territorio italiano tra il 1860 e il 1862, confermato dalla legge n. 2532 del1875, recepito nella Costituzione repubblicana all’art. 52 e infine sospeso con legge 23 agosto 2004 n. 226, per la quale l’ultima classe chiamata alla leva obbligatoria è quella dei nati nel 1985.
Ai distretti è anche affidato il servizio matricolare, rivolto alla documentazione ufficiale di tutti i servizi resi da ciascun militare allo Stato. I documenti base della “matricola” sono: il ruolo matricolare e il foglio matricolare, documento di ufficio il primo, individuale il secondo. L’art. 23 del d.p.r. 30 settembre 1963 n. 1409, nel regolare il versamento agli archivi di Stato dei documenti relativi agli affari esauriti, prevede che le liste di leva e di estrazione siano versate 70 anni dopo l’anno di nascita della classe a cui si riferiscono.
Per analogia questa previsione viene estesa alla rimanente documentazione militare e nel 1965 i Ministeri dell’interno e della difesa raggiungono un’intesa per cui «gli archivi di Stato accetteranno, qualora non lo abbiano già fatto, i versamenti dei ruoli matricolari in questione fino all’anno 1895 e per l’avvenire accetteranno periodicamente il versamento dei ruoli degli anni successivi».
Il Distretto militare di Benevento è istituito dal regio decreto del 13 novembre 1870 n. 6026, che stabilisce una nuova circoscrizione militare territoriale del regno articolata in 45 distretti. La sede di Benevento, inserita nella Divisione territoriale militare di Napoli, è inizialmente competente anche per la provincia di Avellino, che successivamente passa al distretto di Salerno. Tra il 1927, anno in cui è soppressa la provincia di Terra di lavoro, e il 1945, quando con decreto legislativo luogotenenziale n. 373 è istituita la nuova provincia di Caserta, il territorio della provincia di Benevento si estende anche a sedici comuni del circondario di Piedimonte di Alife, per i quali il Distretto militare di Benevento risulta competente per le operazioni di reclutamento e matricola relativamente alle classi 1885-1905.
Caserma Guidoni
Il Distretto militare, in quanto articolazione periferica dell’esercito, provvede alle operazioni di reclutamento attraverso il servizio militare obbligatorio di leva, che, introdotto nel 1854, viene progressivamente esteso a tutto il territorio italiano tra il 1860 e il 1862, confermato dalla legge n. 2532 del 1875, recepito nella Costituzione repubblicana all’art. 52 e infine sospeso con legge 23 agosto 2004 n. 226, per la quale l’ultima classe chiamata alla leva obbligatoria è quella dei nati nel 1985.
Ai distretti è anche affidato il servizio matricolare, rivolto alla documentazione ufficiale di tutti i servizi resi da ciascun militare allo Stato. I documenti base della "matricola" sono: il ruolo matricolare e il foglio matricolare, documento di ufficio il primo, individuale il secondo.
Il Distretto militare di Benevento è istituito dal regio decreto del 13 novembre 1870 n. 6026, che stabilisce una nuova circoscrizione militare territoriale del regno articolata in 45 distretti. La sede di Benevento, inserita nella Divisione territoriale militare di Napoli, è inizialmente competente anche per la provincia di Avellino, che successivamente passa al distretto di Salerno. Tra il 1927, anno in cui è soppressa la provincia di Terra di lavoro, e il 1945, quando con decreto legislativo luogotenenziale n. 373 è istituita la nuova provincia di Caserta, il territorio della provincia di Benevento si estende anche a sedici comuni del circondario di Piedimonte di Alife, per i quali il Distretto militare di Benevento risulta competente per le operazioni di reclutamento e matricola relativamente alle classi 1885-1905.L'art. 23 del d.P.R. 30 settembre 1963 n. 1409, nel regolare il versamento agli archivi di Stato dei documenti relativi agli affari esauriti, prevede che le liste di leva e di estrazione siano versate 70 anni dopo l'anno di nascita della classe a cui si riferiscono. Per analogia questa previsione viene estesa alla rimanente documentazione militare e nel 1965 i Ministeri dell'interno e della difesa raggiungono un'intesa per cui «gli archivi di Stato accetteranno, qualora non lo abbiano già fatto, i versamenti dei ruoli matricolari in questione fino all'anno 1895 e per l'avvenire accetteranno periodicamente il versamento dei ruoli degli anni successivi».
Nel 1969 il Distretto militare di Benevento è soppresso ed il suo territorio è aggregato a quello del Distretto di Caserta, che ne custodisce anche la documentazione e che provvede periodicamente a versare i registri per i quali è scaduto il termine dei 70 anni.
Oggi l’Archivio di Stato di Benevento conserva gli Esiti di leva per le classi dal 1870 al 1934, i Ruoli matricolari per le classi dal 1874 al 1931 e le Liste gererali dei renitenti per alcune classi tra il 1885 e il 1923. 

Esiti di levaRuoli matricolariRenitenti









Pagine correlate

Guida generale degli archivi di Stato italiani