Preture

Lo stesso regio decreto 2626 del 1865 trasforma le giudicature di mandamento, previste nell’ordinamento giudiziario sardo-piemontese, in preture.

Preture

L’Archivio di Stato di Benevento conserva documentazione prodotta dalle preture di:

  • Airola con la soppressa Pretura di Sant’Agata de’ Goti;
  • Benevento;
  • Cerreto Sannita con la sezione staccata di Cusano Mutri;
  • Morcone con la sezione staccata di Pontelandolfo e la soppressa Pretura di Santa Croce del Sannio;
  • San Bartolomeo in Galdo con la sezione staccata di Castelfranco in Miscano e la soppressa Pretura di Baselice;
  • San Giorgio del Sannio;
  • San Giorgio la Molara;
  • Solopaca;

Con la legge n. 30 del 1° febbraio 1989 viene costituita la Pretura circondariale di Benevento, di cui le vecchie preture mandamentali diventano sezioni staccate.

Il decreto legislativo n. 51 del 19 febbraio 1998, che detta le norme in materia di istituzione del giudice
unico di primo grado, all’art. 1 sopprime l'ufficio del pretore e trasferisce le relative competenze al tribunale ordinario.

Il Tribunale ordinario di Benevento ha due sezioni staccate: Airola, con i comuni prima costituenti i mandamenti di Airola, Montesarchio e Sant’Agata de’ Goti, e Guardia Sanframondi, la cui circoscrizione si estende agli ex mandamenti di Cerreto Sannita, Guardia Sanframondi e Solopaca e al comune di Paupisi una volta ricadente nel mandamento di Vitulano.

Strumenti di ricerca

Pretura di provincia di Benevento - inventarioPreture della provincia di Benevento - inventario